storiadell'artefacendo

Il rapporto con le opere d’arte è dinamismo, comunicazione, vita. Da millenni dipinti, sculture, architetture ci parlano e non smettono mai di trasmetterci le loro perle. Dopo millenni non hanno ancora esaurito il loro carico. È questo che le rende immortali. Ma per accoglierlo noi dobbiamo imparare il loro linguaggio. E imparare ad ascoltarle.

Name:

Ciao, sono Pamela. Sono laureata in Storia dell'arte contemporanea. Attualmente sto collaborando con il museo civico della mia città e sono iscritta al secondo anno della Ssis per l'insegnamento della Storia dell'arte nelle scuole di secondo grado.

Friday, March 10, 2006

LO SAPEVATE CHE...


Visto che abbiamo citato la Via della Seta, parliamone un po': essa ha grandi influenze anche sulla storia dell'arte! Attraverso di essa giungono da noi le opere d'arte orientale che influenzano l'arte occidentale. Attraverso di essa giungono in Oriente gli influssi occidentali. Il risultato è un gioco di influenze che si mescolano con le tradizioni locali!

“Via della Seta” è un termine usato per la prima volta dallo studioso tedesco Ferdinand von Richtofen nel XIX secolo per indicare quell’insieme di percorsi carovanieri e rotte commerciali che congiungeva l’Asia Orientale, e in particolare la Cina, al Vicino Oriente e al Bacino del Mediterraneo. L’espressione sintetizza gli intensi traffici commerciali e gli scambi culturali intercorsi tra Oriente e Occidente dal III sino al XIX secolo. Lungo questo percorso via terra, lungo più di 7000 Km, transitavano carovane con cammelli carichi di seta, il prezioso materiale di cui la Cina ha conservato a lungo il segreto della lavorazione, garantendosi così il monopolio del tanto ricercato prodotto che trovava acquirenti fino a Roma.
Nei secoli hanno percorso questa via mercanti, condottieri, eserciti, commercianti, uomini di fede, esploratori, ambasciatori, emissari, pellegrini, artisti e molti altri. Con essi hanno viaggiato merci di ogni tipo: dalla seta alle pietre e metalli preziosi e poi perle, manufatti, armi, opere d’arte, spezie, , materiali, tessuti, animali,… Ma non solo: lungo questa via è avvenuto soprattutto lo scambio delle idee, delle fedi religiose, delle scuole di pensiero e degli stili artistici.
Nessuna carovana ricopriva l’intero percorso, troppo lungo, con un clima avverso e col pericolo di ruberie e rapine; la maggior parte delle merci passava di mano in mano nei punti di sosta delle oasi o delle città carovaniere, giungendo così a destinazione.

Se ti interessa l'argomento, ti rimando al link già segnalato in precedenza che pare il più completo in materia:

http://www.sapere.it/tca/minisite/geografia/via_seta/

0 Comments:

Post a Comment

<< Home